Norma probio

"ProBio, per la vita"

La norma "PROBIO, per la vita" è una norma di qualità che i nostri laboratori si impongono al fine di assicurare ai loro integratori alimentari PUREZZA, SICUREZZA ED EFFICACIA.

L'ATTIVITÀ PROBIOTICA ASSICURATA

Un prodotto probiotico è vivo. Contiene dei germi comuni (non nocivi) per proteggere l'organismo contro tutti i germi patogeni e in questo modo aumentare le difese naturali. Questa attività probiotica si manifesta a livello dell'apparato digestivo. Si traduce in una buona biodisponibilità dei componenti del prodotto e in una migliore assimilazione intestinale.

Le piante e i prodotti ad alto valore biologico, come il Latte di giumenta, il Colostro, l'Autolisato di pesce e tanti altri prodotti, rispondono alle caratteristiche di un prodotto probiotico salutare.

I criteri della norma ProBio


Prodotto batteriologicamente sano
Deve contenere batteri, lieviti e muffe in quantità moderata, ma nessun germe nocivo (colibacillo, stafilococco, pseudomonas, salmonella) né micotossine (funghi che si sviluppano durante un immagazzinaggio inadeguato).

Prodotto chimicamente sano
Non deve contenere residui di erbicidi, pesticidi, insetticidi provenienti dalla coltivazione o dall'immagazzinaggio, né metalli pesanti, né nitrati provenienti da un utilizzo eccessivo di concime o letame, né idrocarburi provenienti da essiccatoi difettosi.

Prodotto privo di radioattività
Il tasso di contaminazione radioattiva deve essere verificato in particolare per le piante e i prodotti provenienti dall'Asia e anche per i funghi.

Prodotto senza conservanti
È inutile aggiungere dei conservanti a una pianta secca. Si conserva molto bene in capsule.

Prodotto non transgenico
Non deve provenire da organismi geneticamente modificati.

Prodotto ricco di enzimi, vitamine, oligoelementi e principi attivi
I differenti componenti non devono subire alterazioni durante la preparazione. È la CRIOMACINAZIONE (trasformazione in atmosfera fredda) che permette di evitare qualsiasi perdita di micronutrienti o di elementi fragili, come per esempio gli oli essenziali che sono parte integrante di alcune piante.